Ospiti camera #2
Ospiti camera #3
Ospiti camera #4


Il Parco Nazionale dello Stelvio

Il Parco Nazionale dello Stelvio si estende su una superficie di 134.620 ettari, nel cuore delle Alpi Centrali e comprende l'intero massiccio montuoso dell'Ortles-Cevedale con le sue vallate laterali.

Il territorio protetto confina a nord con il Parco Nazionale Svizzero dell'Engadina, a sud con il Parco Regionale dell'Adamello in Lombardia che, a sua volta, è collegato direttamente col vicino Parco Naturale Adamello-Brenta in Trentino.

Si tratta quindi di una zona situata al centro della catena alpina e di uno dei territori protetti più grandi ed interessanti d'Europa.



L'idea di salvaguardare questo grandioso paesaggio alpino risale agli inizi del secolo e venne trasformata in legge il 24 aprile 1935. Inizialmente vennero messi sotto protezione 96.000 ettari. Nel 1977 il parco fu ampliato fino a raggiungere l'estensione attuale.

Nel parco nazionale troviamo tutte le possibili formazioni alpine, dai ghiacciai di alta quota (Ortles 3905 m) agli alpeggi e alle terrazze fino al fondovalle (Laces 650 m). Entro i confini di questo parco si possono ammirare ghiacciai, alpeggi, ampie distese boschive, aree coltivate, masi di montagna abitati tutto l'anno, villaggi e paesi. E' facile immaginare che per decenni interessi diversi si sono scontrati: da un lato ci si proponeva di proteggere e mantenere un'area naturale, dall'altro si presentavano progetti che andavano di pari passo col progresso e con le nuove risorse tecnologiche: l'ampliamento della rete stradale, l'utilizzo dell'energia idraulica e lo sfruttamento turistico delle montagne.

Il paesaggio del parco nazionale si contraddistingue per l'accostamento caratteristico ed armonico di territori alpini intatti e di aree coltivate da secoli.
Le condizioni idrogeologiche danno un'impronta singolare al paesaggio del parco nazionale, dove si incontrano laghi glaciali e spumeggianti torrenti di montagna.
Grazie ai dislivelli ed alla varietà morfologica del territorio esistono ampi ecosistemi ricchi di flora e fauna.

Scopo del Parco Nazionale dello Stelvio è quello di conservare e proteggere l'ambiente naturale per permettere oggi ed in futuro di studiarlo ed ammirarlo.
Il Parco esiste per essere visitato: rispettalo!

Vi raccomandiamo, nel visitare il Parco, di osservare alcune semplici regole:

  • rispetta i divieti di transito ed evita di usare inutilmente mezzi motorizzati
  • all'interno del parco è vietato il campeggio libero
  • riporta con te i rifiuti
  • rispetta la quiete del Parco
  • collabora a mantenere e proteggere gli ecosistemi, i luoghi di nidificazione e le fonti alimentari, evitando di arrecare disturbo e provocare danni
  • puoi ammirare ma non raccogliere i minerali e i fossili
  • è assolutamente vietato accendere fuochi: la negligenza può causare danni irreparabili
  • non danneggiare le attrezzature del parco, che servono, tra l'altro, a fornire informazioni e ad assicurare riposo e ricreazione
  • per la tua sicurezza, non abbandonare i sentieri segnalati
  • collabora a mantenere intatta la bellezza di questo paesaggio e rispetta le norme relative alla protezione del territorio. Le infrazioni alle norme vigenti verranno punite severamente dalle autorità competenti

Ed ora godetevi questi filmati sulla natura e soprattutto sulla vita di alcuni animali selvatici del Parco.
Nel primo siamo in Val dei Vitelli, ed il Re è Sua Maestà lo Stambecco; nel secondo si possono vedere alcuni momenti molto significativi della vita dei cervi; nel terzo si possono ammirare i leggiadri camosci nel periodo forse piu' emozionante della loro vita: il tardo autunno, la stagione degli amori; nel quarto 
sono riportati alcuni aspetti particolari (anche Macro) della natura del Parco; infine, nel quinto si puo' vedere la magnifica Val Zebru' nella sua meno nota veste autunnale (sono in alta risoluzione ed e' consigliabile - per goderli appieno - lasciarli caricare  abbondantemente prima di guardarli, soprattutto a pieno schermo; in alternativa, è consigliabile impostare la visione a risoluzione inferiore - pulsante HD is OFF in alto a destra - e guardarli direttamente da questa pagina, senza ingrandirli).

 



Mantra S.r.l. – 23038 Valdidentro (So) - C.F. e P.I.: 00682300140 – R.E.A. di Sondrio 47914 – capitale sociale euro 10.710,00 i.v.